MeteoSpam di Lord Von Criceto

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Benetornati e benevenuti tutti e tutte. Siore, Siori, belli e brutti. Che a noi non ci frega nulla. Sta arrivando la bella stagione eh! Sole, caldo e come si sta bene a bere in totale fancazzismo! Sù su che è il periodo migliore per non avere un bel nullancazzo da fare in sto mondo cane in cui per fare qualcosa ti devi alzare la mattina e impegnarti! Ma dove è finita l'Italia delle piogge di finanziamenti a fondo perduto? È tutto finito, come i dodo e i rinoceronti bianchi! I dodo li abbiamo uccisi noi, i rinoceronti...pure. Uccidiamo tutto.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Come quando laggente muore e dicono che va in un posto migliore, va in paradiso, ma piangono e piangono tutti e sono tristi e allora ti chiedi dove sta l'inculata: Sanno che il paradiso è un'inculata, non esiste e lo dicono solo per convincersi/ci che male male poi non va? Oppure sanno con certezza che il paradiso esiste ed è una gran figata e allora piangono e piangono perché quel figlio di troia d'un morto se lo gode bello bello, mentre loro stanno ancora in carni a staccarsi le zecche di dosso?

Bugiardi o invidiosi (livello massimo)?

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Buongiorno BellaGente. Prevediamo aumento di temperature, cieli sereni, scollature accentuate, e ascelle depilate per tutti. È la bella stagione. Anche se non c'è proprio nientuncazzo di bello della vostra vita, voi illudetevi del sole e cantate che tutto andrà bene! “Nientuncazzovabene!” ripeteva al sole ogni mattina. “Puoi evitare di affacciarti al balcone con l'uccello di fuori?” La nonna. Ma glielo diceva anche lei nuda affacciata al balcone.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

E benetornati Siori, Alleluia Siore! Che c'è il sole, ci sono le rondini, i fiori, le api, laggente sorride, ci sono i cantieri, le buche, c'è la preparazione costume, i video di pugili da postare su cosobuk, i cani che si incastrano l'uno dentro l'altra in mezzo alla strada, ci sono i turisti che chiedono un'informazione, ma noi non sappiamo un cazzo di lingua e gli offriamo solo un bicchiere d'acqua, ci sono i turisti che ritornano, ma si portano una bottiglia d'acqua sempre appresso e un dito medio pieno di soddisfazioni.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

E Ben trovati di nuovi a tutti, Siori e Siore, agli sgoccioli di un'altra catasta di tempo finito. Tra chi teme una ruga in più e chi se la ride per aver messo un altro anno in saccoccia. Andata bene, andata male, è andata. Raccontarla, sia essa vittoria o sconfitta, è la miglior consolazione. Abbiate la voglia di perdonarci un commiato di fine serie un poco smorto. Fuori piove, soffia vento, e sarebbe semplicemente inverno, ma è un inverno in un Paese che da il peggio di se come mai prima. Dalle viuzze di campagna alle poltrone più alte.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Il giorno in cui morì Sammy Cow era un giorno di vento. Quel giorno, il giorno che morì Sammy Cow nessuno si accorse che Sammy Cow morì. Perché nessuno bada alle formiche. Nessuno bada a niente. Siamo quel popolo che vuole vedersi servire sul piatto anche la tragedia. Pronta, da leggere o da ascoltare su formati televisivisi di grande pathos ma impalbabili come lo zucchero a velo. Calda, pronta, scartata, se è possibile anche masticata. Altrimenti non alziamo il culo e neanche gli occhi per qualcosa che c'è intorno, ma confezionata scomoda al pronto utilizzo.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Questa è la storia di Sammy Cow. La triste storia di Sammy Cow. Perché ci sono storie che non hanno un lieto fine e se ti chiami Sammy Cow, sono storie che sono una completa merda. “Ma è Natale Sammy Cow, non piangere! A Natale siamo tutti più felici e più buoni!” dicevano i passanti a Sammy Cow, che non era triste, gli facevano solo male le mani. Perché la tristezza è consapevolezza, la consapevolezza implica un quoziente intellettivo, seppur a intermittenza imprevedibile, minimo. Ma la tristezza non era affare di Sammy Cow, che esisteva solo a Natale, Sammy Cow.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Questa è la storia di Sammy Cow, che non aveva vocali, non aveva albero di natale, non aveva più una famiglia, visse nel bosco come esca per orsi, venne arrestato, sparato, picchiato, appeso ai balconi, insomma una bella storia di merda. Che dicono che la vita è bella comunque, solo perché è facile dirlo quando almeno la possibilità di un porno gratuito la hai, ma quando non c'è neanche quello è proprio una merda. Sammy Cow, povero Sammy Cow. Che quando il natale il Nonno lo portava a troie gli faceva pagare tutto a lui, si a Sammy Cow. “Oh Jesoo!”, gli piaceva.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Questa è la storia di Sammy Cow il ragazzo che esisteva solo a Natale. Lui sosteneva che ciò non corrispondeva al vero, lo sosteneva anche ad agosto. Ma ad agosto nessuno voleva sentire storie di povertà, miseria, cerebrazioni interrotte. Ma ora è natale! A natale siamo tutti più buoni e per essere tutti più buoni dobbiamo trovare qualche uomo/bambino/cane sfortunato, perché fare i buoni non si può con quelli più fortunati di noi! Allora sempre siano lodati i poveri e i disgraziati che aprono ai ricchi le porte del paradiso. Allora grazie Sammy Cow.

METEOSPAM di Lord Von Criceto

Questa è la storia di Sammy Cow il bambino più povero della città che non poteva esprimere mai un desiderio perché tanti anni prima quando i Cow potevano ancora aggirarsi per il mondo anche se non era natale... Un giorno, suo nonno Jeremia Cow e il fratello Older Cow videro una stella cadente gigantesca. “Seguiamola!” disse Older, ci porterà dal Bambin Jesoo!”, ma Jeremia era un poco scettico, “guarda che ci riporta in vaccheria quella stella, dove abbiamo appena rubato un vitello!”. Ma era un cane, però era buio. Eh! Older era il più grande e allora decideva lui.

Pagine