SoDiChiParlo

Se non potete nominarlo, allora dovrete conoscere abbastanza, conoscerlo abbastanza da riuscire a disegnarlo inequivocabilmente senza far il suo nome. Scegliete, leggete, studiate, osservate e giocate. Eh, Ciurma, qui non facciamo "concorsi", questa è una palestra e noi sappiamo che ci stupirete.
 

Regolamento

 

Art.1 - Giochiamo con gli animali. Come, potete sceglierlo voi. Un mondo zoomorfo, in cui i personaggi sono tutte bestioline, o un mondo assolutamente antropico in cui i vostri personaggi si muovono accompagnati da un cane, due cani, un gatto, un corvo, un riccio o un altro animale a vostra scelta. Il genere stavolta lo scegliete voi.

Art.2 - È assolutamente vietato nominare la specie, il genere, la famiglia dell'animale che sceglierete. Dategli se volete un nome proprio, ma non potrete svelare palesemente di che animale si tratti. Se Toto è un cane, non potrete usare la parola “cane”, neanche la sua razza o famiglia (canidi).

Art.3È vietata la descrizione palese del loro aspetto fisico: Non potrete aiutare il lettore parlando di becco, peli, penne o piume, denti. NON vi è permesso utilizzare il loro verso, a meno che non descriviate il suono per altre vie: Le fusa di un gatto “rotolano” e rilassano, per esempio. È ammesso l'utilizzo delle parole “coda” e “zampe” e la loro funzionalità.

Art.4Per palesare l'identità dell'animale o degli animali scelti dovrete sfruttare le loro caratteristiche comportamentali, le loro strategie alimentari, i gusti o i metodi: Un passerotto non leccherebbe il piatto di portata, ci “picchietterebbe” sopra! Un gatto è un petulante carnivoro, non dimostrerebbe interesse per uno spicchio di arancia!

Art.5 – Il testo del racconto deve rientrare tra un minimo di 6000 e un massimo di 16000 battute (spazi compresi)

Art.6 – I testi devono essere consegnati a info@lapiccolavolante.com entro e non oltre le ore 23:59 del 5 giugno 2019.
 

Art.7 – I testi verranno pubblicati su LaPiccolaVolante, e potranno essere votati dagli utenti. Tutti i votanti hanno l'obbligo di scegliere almeno tre testi e votarli in ordine di preferenza con 1,2 e 3 asterischi (*,**,***): 3 per il testo preferito, 2 per il secondo testo e 1 per il terzo testo preferito. Non oltre le ore 23:59 del 18 giugno 2019.

La singola preferenza al solo testo preferito non verrà presa in considerazione.

Per votare i racconti, dovrete fare il login sul sito. Avvisiamo: non terremo conto dei voti inseriti come commenti su cosobuk e altri social. Partecipate. Chi racconta non ha bisogno di stelline, ma consigli.

 

 

Art.8 – Come sempre, non ci interessa che arriviate a dare una soluzione alla storia, una fine. Ci interessano i modi e il soggetto. Non trascurateli per dirci a tutti costi come finisce la storia. Se saprete convincerci, presto o tardi ve lo chiederemo noi.

 

Art.9 – Le decisioni dei graduati della LPV non sono in alcun modo discutibili.

 

Art.10 - Con eccezione del numero delle battute concesse, gli articoli del regolamento che segna le linee generali del comportamento qui a LaPiccolaVolante rimangono valide.

 

 

 

Il Ratto dei personaggi - II edizione

Rapite. Questo è quello che vi chiediamo stavolta. Personaggi. Rapite personaggi dai classici, qualsiasi sia il genere. Rapite un personaggio da un classico della narrativa a vostra scelta.

I RACCONTI IN GIOCO - I RAPITI:

Avanti un altro

Exosoul

F

La pecora di Holden

Un attimo intensamente breve e piagnucolante

 

 

Regolamento

 

Art.1- Scegliete un classico della narrativa, rileggetelo se serve e rapite uno dei suoi personaggi.

Art.2 - Liberate il personaggio che avete scelto in un contesto che non ha nulla a che fare con il suo ambiente originale. Vi consigliamo una rilettura, anche parziale del testo originale perché dovrete riprodurre quel personaggio rispettandone le caratteristiche. Non avete la libertà di reinventarlo.

Art.3 – Il vostro compito stavolta è raccontare di quel personaggio famoso, fuori dal suo contesto. Attenzione: Non dovete riproporre la stessa storia di quel protagonista riadattata al contesto. Deve essere una storia nuova. Il riadattamento puro invalida ogni preferenza del lettore, alla fine. Non mettete il vostro ostaggio/personaggio a svolgere lo stesso mestiere o gli stessi compiti della storia originale! NON fatela facile!

Art.4 – Potete trascinarlo avanti o indietro nel tempo, ma non riproporlo in un ambiente del suo stesso periodo storico.

Art.5 – Il testo della seconda tappa del gioco deve rientrare tra un minimo di 6000 e un massimo di 16000 battute (spazi compresi)

Art.6 – I testi devono essere consegnati a info@lapiccolavolante.com entro e non oltre le ore 23:59 del 18 aprile 2019.

Art.7 – I testi verranno pubblicati su LaPiccolaVolante, e potranno essere votati dagli utenti. Tutti i votanti hanno l'obbligo di scegliere almeno tre testi e votarli in ordine di preferenza con 1,2 e 3 asterischi (*,**,***): 3 per il testo preferito, 2 per il secondo testo e 1 per il terzo testo preferito. Non oltre le ore 23:59 del 6 maggio 2019.

La singola preferenza al solo testo preferito non verrà presa in considerazione.

Per votare i racconti, dovrete fare il login sul sito. Avvisiamo: non terremo conto dei voti inseriti come commenti su cosobuk e altri social. Partecipate. Chi racconta non ha bisogno di stelline, ma consigli.

Art.8 – Come sempre, non ci interessa che arriviate a dare una soluzione alla storia, una fine. Ci interessano i modi e il soggetto. Non trascurateli per dirci a tutti costi come finisce la storia. Se saprete convincerci, presto o tardi ve lo chiederemo noi.

Art.9 – Le decisioni dei graduati della LPV non sono in alcun modo discutibili.

Art.10 - Con eccezione del numero delle battute concesse, gli articoli del regolamento che segna le linee generali del comportamento qui a LaPiccolaVolante rimangono valide.

ps Dalla prima edizione del gioco, con il rapimento di Penelope dall'Odissea di Omero, è nato il nostro libro L'attesa di Pamela Gotti 

Benvenuti!

Benvenuti nel laborario di scrittura LaPiccolaVolante!

LaPiccolaVolante è il nome della nostra nave pirata, la leggendaria ammiraglia-satellite su cui viaggiamo. Una nave castellomorfa (se non ci credi guarda il nostro logo), che traccia la scia sulla rotta d'un mondo nuovo fatto di spostati, stanchi del mondo spento. Non abbiate paura, non esitate, non vergognatevi di partecipare ai nostri giochi di scrittura.

Mercanti di storie, siamo, non di premi. Non ci serve che siate i migliori scrittori, non ci serve che siate i migliori studiosi.

Ci serve che la sera quando tornate a casa, sentiate il bisogno di una storia e non della televisione, che un mondo tutto vostro accendiate. Quanto non conoscete, ve lo insegneranno gli altri, a bordo, quanto saprete, lo insegnerete agli altri, a bordo. Se prima d'ogni bravura, anche per voi, c'è il sorriso di chi una storia vuole sentire o raccontare...

Restate a bordo di LaPiccolaVolante!

SCOPRI I GIOCHI ORMAI GIOCATI