METEOSPAM di Lord Von Criceto

Benetornati. Non si poteva prima, abbiate pazienza, c'era freddo. Ogni “ma” a riguardo non vale una cippa, non più della scusa del cazzo che utilizziamo per non palesare la nostra indolenza. E non abbiate speranza voi che sorridete. Stavolta non siamo tornati per ridere dell'idiozia umana, ma per terrorizzare i vostri piccoli, indifesi bambini con il fantasma dell'idiozia umana. Seppur questa colata di boiate sia vietata ai minorenni, contiamo vivamente sulla totale assenza di responsabilità di voi che leggerete e lascerete il pc acceso, alla portata dei più vulnerabili. Questa che si srotolerà senza la più schifosamente minima vergogna è la verità su ogni verità che vi hanno nascosto con le verità finte, che se son finte allora dovremmo chiamarle tutt'altro che verità, ma l'importante è che voi leggiate e immagazziniate inconsciamente un numero di volte la parola “verità”, tanto da averne le sinapsi così sature da non poter più mettere in discussione la verità di queste verità, perché tra una verità vera, un'altra verità vera e tante verità finte, spazio per analisi o solo anche minime congiunzioni, preposizioni, articoli, nelle vostre sinapsi non ce ne sarà più. Tutto sarà solo pura verità, e la verità è che avete bisogno di non pensare ad altro che non siano verità, avete bisogno di verità a cui aggrapparvi, seppur esse siano confutabili anche da un suricata anziano vestito da panda per far ridere la gente. La verità è che non siamo soli... “Quindi è il caso che mi rimetta le mutande?”, “Mi basta che la smettiate tutti quanti di masturbarvi, imbecilli! Abbiamo fatto buio per creare atmosfera tetra!”, “Ah!”, “Ecco perché non vedevo!”, “Togliete il Colonello da dentro il culo del cane, per favore? O la piantate di fare i coglioni o riaccendo la luce!”, “Ma tanto quello non ci vede lo stesso, Nonno!”, “Ma perché lo avete messo dentro il culo di Panzer, Frasca?”, “Abbiamo sentito un suono sospetto e lo abbiamo mandato a vedere se c'erano spiriti infestanti!”, “Comunque qui c'è una tartarughina!”, “Lo tirate fuori per favore?”... Dicevamo... Ah, ok. Sarà solo e solamente pura verità, la verità nascosta nel cammino di mezzo, tra la verità non vera delle cose scientificamente vere e la verità vera delle cose che appaiono, infestano, gridano, possiedono, dopo che tipo qualcuno le ha uccise, tipo bruciate, accoltellate, mangiate, sputate e cose così. “Nonno, guarda!”, “Che cosa... oh mamminca! Era la verità! C'era davvero una tartarughina nel culo di Panzer!”, “Ma viva?”, “Viva! È la verità!”, “Non posso credere a questa verità!”, “La verità è che si muove!”, “È una tartarughina vissuta dentro al culo di un cane! Che verità sconvolgente!”, “Ma chi avrebbe mai potuto creder...”, “Basta, Fascione, abbiamo detto abbastanza volte Verità, possiamo finirla!”, “Posso accendere la luce? Mi sembra che quello che ho in mano non sia il mio pene!”, “Masantamiseria! Accendi!”, “AAAAAH!”, “ODDIO! Abbiamo la prima manifestazione paranormale! Frasca! Frasca! Cosa hai sentito?”, “Qualcuno mi ha messo incinta la gamba! Ho la gamba incintaaa!”, “PIANTATELA DI MASTURBARVI, HO DETTO! E ACCENDETE QUELLA CAZZO DI LUCE!”

 

Benevenuti, Siori e Siori, amanti della verità, nel mondo delle verità occultate, che fanno paura, mettono i brividi, tipo i piedi nell'acqua fredda o la vagina di una donna di novantadue anni. Benevenuti nel mondo dell'investigazione dell'incredibile (da leggersi proprio con accezione “che non vuole creduto in nessun cazzo di modo!”), del PARANORMAL SPAMMING INVASATESCION!