METEOSPAM di Lord Von Criceto

Se vi concentrate, a lungo, in silenzio, a lungo, prima o poi li sentite. Chiari, netti, inconfondibili. Gridano e sibilano disperazione nella notte, sotto i boschi. Infestano case abbandonate, perché in quelle abitate l'idiozia dei viventi li mette a disagio. Gridano e scappano lungo i sentieri oscuri, fuggono dagli investigatori del paranormale, dall'insensatezza della totale e somma ignoranza. Sono i sussurri del fantasma del raziocinio umano. Sono le anime che non trovano una rotta, una destinazione, delle umane intelligenze. Per catturarli ci vuole coraggio. Sono pericolosi? Non lo sappiamo, ancora nessuno scampolo di intelligenze è caduto vittima dei grandi predatori esaltati. Ci vuole coraggio, sì, perché per sentirli è necessario abbandonare ogni buonsenso, raziocinio, capacità di analisi. Se vuoi diventare cacciatore di spiriti, devi dimenticarti lo scibile, devi andare più a fondo, passare la soglia sillogistica di un cercopiteco, più in basso, trasformarti in un gasteropode capace di articolare demenza in parole semplici. Sei pronto per tutto questo? Allora benevenuto nel mondo che offende il cervello dei delfini. Questo è il PARANORMAL SPAMMING INVASATESCION.
Basta con la scienza, con questi professorini del cazzo che ti spiegano le cose che sembrano fighe quando non sai come funzionano, ma arrivano gli scienziatelli a spiegarti come funzionano le cose e allora, da grande eroe, cacciatore di fantasmi, oppressore di demoni, conciliatore di anime perse, diventi solo un pirla il cui quoziente intellettivo metterebbe in imbarazzo una batteria di galline ovaiole. E allora se la gente scopre che sei solo scemo più o meno come un tegame di argilla è colpa di quei bastardi figli di satana di scienziati!

Perché la scienza dovrebbe vergognarsi di spiegare le cose come stanno, perché quando spieghi il funzionamento delle cose allora c'è qualcuno al mondo che perde credibilità e nessuno che tenga conto della fatica, dell'impegno di girare alle tre del mattino per le campagne a cercare gatti che miagolano, ma al buio potrebbero essere spiriti disperati, ma poi arriva lo scienziatello di turno a far vedere che c'ha un cervello lui, come se fosse un dovere avere un cervello, e non una libera scelta, e a far fare la figura dello stupido sulla soglia della instabilità mentale, a chi voleva solo credere che esistono i fantasmi e sta risparmiando da una vita per costruire una prigione tipo bombolone dove intrappolare i fantasmi catturati con aspirapolveri a spallaccio! Sapete quanto costa un folletto? Ah? Lo sapete? Minchia molto! E la gente si sacrifica per i suoi sogni! Si compra il folletto e la notte va a caccia di fantasmi, tanto la mattina non ha un cazzo da fare, per lavoro. Ma no! Arriva lui, lo scienziatello e ti dice che devi smetterla di andare in giro col folletto per la montagna e ti denuncia e ti multano perché ti beccano con sedici chili torba e muschio nel sacco del folletto, e gli dici che cazzo ne sapevi tu che non si poteva prendere torba e muschio dal bosco! Ma è scienziatello anche quel bastardo figlio di satana della forestale che ti dice che la legge non prevede ignoranza. Il maestrino, lui. Vaffanculo!

E allora bene venuti, nel mondo che non prevede alcun tipo di senso logico o dimostrazione empirica. Bene venuti tutti nell'universo in cui, quando c'è buio, puoi far finta di aver sentito il gemito di una creatura eterea, ma è solo la tua ragazza, che ti aveva detto di essere andata al cinema con le sue amiche, che tanto non sarai mai tanto imbecille da andare in giro con una telecamera nel pieno della notte in montagna a tre chilometri dalla prima abitazione per dare la caccia agli spiriti e sei costretto ad inventarti che lo spirito di una madonna luttuosa vaga e geme per le montagne a tre chilometri dal paese perché se no ti tocca ammettere che al cinema con le amiche, la tua ragazza, non c'è andata.