Elfotografero (di MasMas)

"Hoy seniorita! Jo soy Rrramon, el fotografo mas caliente de los Caribe." Click, click, click. "Tua beleza solar merita qualche foto." Click, click, click.

"No grazie, non ci interessa..."

"Giacomo, aspetta: una foto per queste nostre vacanze..."

"Ma dai, lascia perdere 'sto fotografo da spiaggia rompiscatole."

"Senorita, un tu soriso es come alba su questo mar de cristalo." Click, click, click. "Tu sensualita fa vergognar esto sol, quasi quanto mio splendor."

"Le ho detto che non ci interessa. E tu Barbara la vuoi smettere di sorridergli come una bambina?"

"Ma insomma, per due foto cosa vuoi che sia? Non hai visto che carino? Questi mulatti dai denti bianchi hanno un sorriso così smagliante."

"Ma cosa dici! E lei, la vuole smettere di saltellarci intorno? Mi fa venire il mal di mare."

"Cossì!" Click, click, click. "Ancora mio ammmor, girete. Scuote lo cabesos, così..." Click, click, click. "Sì! Tu meravija es segunda solo a mi grandeza. Ah! Rrramon lascia el suo cuor con tigo mia cherida!" Click, click, click.

"Barbara! Basta! E tira su quella spallina del costume! Siamo in mezzo a una spiaggia!"

"Giacomo, dai... È solo gentile. Magari tu mi dicessi certe cose."

"Mio splendor! Dove tu eser stata per tuta mia vita fino ora?" Click, click, click. "Sì, sì! Mio cuerpo freme di tua beleza sublime!"

"E lei la smetta, ho detto!"

"Giacomo, sii gentile! E poi hai visto che bicipiti?"

"Ah ssì! Mia musa, mia inspiraxion! Ah!"

"E che tartaruga!"

"Andiamo via! Che figura, questo qua tra un po' fingerà un orgasmo pur di rifilarti una foto."

"Oh! Altro che fingerà! Guarda lì giù, mi sembra tutto molto, molto, molto vero!"

"Barbara!"

"Oh no, mia luce nela noche, no me lasiar!"

"Ehi, Giacomo, non tirare, mi fai male! Scusi ma dobbiamo proprio andare..."

"Mia perla nel mar! Ricordate de pasar esta siera dal chiosco de Rrramon, el fotografo mas fico del Caribe, a mirar fotos svilupate."

* * *

"Barbara, no! Quello era un ciarlatano che ha fatto una scena indecente per propinarti quattro foto, vedrai a che prezzo."

"Giacomo basta! Ci voglio andare. Che male fa guardare? Te lo prometto, non compro niente."

"Ho detto no!"

"E allora vado da sola. Tu aspetta qui."

"Cosa? No no, se no chissà che succede. Va bene, ti accompagno. Ma niente foto."

"Promesso. O al massimo una..."

"Barbara! E poi che ti sei messa? È sera e pensi di andare in giro quasi nuda?"

"E beh? Qui lo fanno tutte."

"Sì ma quelle hanno vent'anni. E sono belle ragazze locali che si vestono così per... lasciamo perdere."

"Ah quello sono belle ragazze locali e io invece sono una vecchia cariatide! Andiamo e zitto."

* * *

Dling dlong.

"Ehm, buona sera..."

"Hoy, cosa veder mi ojos stancos! Tua vision da nueva vida a esta morta jornada! Cosa tu fa toda sola in esta noche?"

"Salve. Veramente non sono sola, c'è mio marito, vede? Giacomo saluta."

"Buonasera."

"Oh, ma esto qua per me non existere. Tua stupefajenza no poder eser nemeno avicinada da esto achi. Tu poder quasi aspirar a ragiunger mi ficheria!"

"Senta, adesso lasci la mano di mia moglie e non offenda, mio bel Ramon..."

"Giacomo, zitto e non fiatare più! Ti ricordo che chi ha pagato tre quarti del mutuo della villetta in cui vivi è stata la mia, di madre!"

"Sì, cara, va bene, non guardarmi così... Dai, vediamo queste foto, vuoi?"

"Jo e tigo oscureremmo los stele nel ciel." Kiss, kiss, kiss.

"Barbara, stai arrosendo!"

"Oh Rrramon, che galante! Sì meglio guardare le foto."

"Es achi. Tu veder? Mirar che lux in esta. E achi? Tu beleza lasciar senza fiato, oscurar spiagia, sol y mar!"

"Visto Giacomo, che belle!"

"Ma Barbara..."

"Il mutuo!"

"Sì, carine... Ne compriamo una?"

"No! Tu no combrar este!"

"No? Sentito Giacomo, ha detto no..."

"Eh sì..."

"Por tigo Rrramon ha de mejo!"

"Davvero? Giacomo, ha di meglio!"

"Oddio..."

"Tu splendor divino meritar intiero servijo fotografico!"

"Cosa?"

"Giacomo! Il mutuo! Ma che bella idea... Ma non so, come si fa?"

"Oh divina, tu venir con migo in studio achi in retro e jo fotografar te in posa. Tante foto! Io svilupar, comporre por toda la noche in preda a istinto creativo inspirado da tua meravijas e domani aver libro pronto por tigo!"

"Eh sè! E quanto costerà?"

"Giacomo!"

"Nada! Mi omajo por tuo splendor."

"Eh? Questa cosa puzza come il culo del mio cane dopo..."

"Giacomo, mutuo!"

"Sìscusacara..."

"Che bello! Ma davvero?"

"Jo prometo su mi ficheria."

"Sì! Andiamo."

"Ma Barbara... Andiamo?"

"Noi due andiamo, tu resti qui ad aspettare."

"Vabenecara..."

Slam

"Bien my amor, questo es nuestro regno! Sientide a casa, natural, muovete. Fame veder tu cuerpo, tu movense da felina in caccia. Dolce y agresiva."

"Come, così?"

"Azz! Si sente dalla porta. Origlio..."

"Sì! Con mia abilitad y tu maravija, jo fare servisio mas stupendo del mundo." Click, click, click.

"Che luci. Fanno un gran caldo."

"Ja lo so, anca mi aber mas calor. Aspetar, jo me spojo un pochito."

"Ramon, che pettorali!"

"Vero? Anca jo li adoro. E penso de adorar anca los todos... Fame vede."

"Ma Ramon..."

"No te preocupe, es nudo artistico."

"Va bene, per te..."

"Va bene, la mia Barbara? Razza di un porco! Se entro ti faccio vedere... Ah, dannato mutuo!"

Toc toc toc.

"Che è? C'è qualcuno alla porta?"

Dling dlong.

"Ehi ma chi è lei? Tutto incappucciato... Senta, io non sono il padrone, non c'entro... Stia fuori sa?"

"Stai zitto e ascolta."

"Sì, sì, va bene, ma non mi faccia del male."

"Vieni qui. Tua moglie è dentro?"

"Come? Sì, con..."

"Ramon, lo so. Beh, prendi queste, guardale. Non posso dire altro, ma tu pensaci, pensaci bene."

Dling dlong.

"Ehi ma dove va? Cosa... Che sono queste? Foto? Ma questo è il presidente, e questo cerchiato in rosso sullo sfondo è Ramon. E qui con questi miliardari. Sempre lui in mezzo a dei guerriglieri, in sudamerica. E questa è una scheda della CIA su di lui. Merda... In mezzo a questa scorta, e su un aereo militare. Ma chi diavolo è?"

***

Sbam.

"Ehi, hai finito! Barbara... Cos'è quella faccia? Non mi guardi neanche? Sembri... diversa. Cos'è successo? Dov'è Ramon?"

"Eh? No, tutto a posto. Ramon rimane dentro, noi andiamo."

"Sì ma... Cos'è successo? Dimmi qualcosa."

"Niente, niente, te l'ho detto, fidati di me. Non ne voglio parlare, non ne dovremo mai più parlare. Capisci? Adesso andiamo a casa."

"Ma..."

"Piuttosto, cos'è quella faccia anche tu? Hai qualcosa da dirmi?"

"No, niente. Andiamo a casa."

Commenti

Ritratto di Creattività

Ultimo punteggio utile voglio darlo a questo racconto perchè ha giocato sulla sorpresa non sorpresa, come il mio. Forse lui, si è preso più tempo per lavorare (io due giorni purtroppo e mannaggia a me) e quindi i dialoghi gli son venuti meglio e più serrati, il racconto risulta veloce e le descrizione limitate. Ci son stati altri racconti che rientravano meglio nel gioco, ma io l'ultima stellina la do a questo.

Creattiva

 

Ritratto di Borderline

Eh ma allora lo fate apposta! No dico, questo Rrramon... proprio quando la faccenda si tinge di giallo prendi il punto fermo e ci lasci così? Senza un altro scatto? Dannato Rrramon, sarai pure il più figo de los Caribe ma ci hai lasciato davvero con un palmo di naso. E solo perché non abbiam pagato le foto! Ottima prova MasMas, secondo me la vena comica è proprio quello che devi cercare in scrittura perché sei bravo!

Ritratto di quatipua

Ma potrei aver capito male?

Bello l'idioletto del fotografero, sono muy sensible a queste ispanohablate :)

Ritratto di LaPiccolaVolante

Scampare alla maledizione consumando battute in dialogo!
Giochino adottato da tanti e, ammetto, proprio ben riuscito!
ehehe

Bella Mas

Ritratto di grilloz

Personaggi un po' macchiettistici, mi hanno ricordato un po' quelli dei film di Vanzina.

Scrittura scorrevole e leggera (ancora il trucchetto del dialogo ;) )

Non mi ha convinto il finale che sembra un po' appiccicato in "postproduzione"

Ritratto di samy.

Come un racconto possa basarsi su un dialogo ed essere costruito per portarti dove vuole la storia. Senza descrizioni, orpelli, solo azioni. Carino, molto carino. Mi piace questo passaggio

"Stai zitto e ascolta."

"Sì, sì, va bene, ma non mi faccia del male."

"Vieni qui. Tua moglie è dentro?"

"Come? Sì, con..."

Ritratto di Kriash

Beh... e ci molli così? Vuoi che pendiamo tutti dalla tua tastiera?

Come al solito hai una scrittura graffiante, umoristica e ben ritmata. Bravo Mas, bella prova...

...quel finale!

AHI AHI AHI Rramonnnn!

Ritratto di Ali

E si che mi è piaciuto! I dialoghi sono davvero ben riusciti ed è ironico al punto giusto. Bravo, bravo!